OBIETTIVI

OBIETTIVI DELLA CONFERENZA

La conferenza SHAPING REGIONAL FUTURES: DESIGNING AND VISIONING IN GOVERNANCE RESCALING affronta il tema del rapporto tra pianificazione e riassetto istituzionale, con un focus sul ruolo dei processi di Regional Design e di Visioning nella governance di area vasta. Si tratta di verificare come queste pratiche, legate all’immaginazione di futuri possibili, possano essere uno strumento a supporto delle istituzioni per la pianificazione strategica e di area vasta.

Nell’ambito della pianificazione spaziale, i processi di Governance rescaling legati al riassetto istituzionale riguardano i mutamenti delle strutture organizzative ed istituzionali finalizzati a una maggiore efficienza, efficacia e legittimazione nella pianificazione territoriale. Tali processi di riassetto istituzionale sono in atto in molti paesi europei e trovano differenti espressioni: fusioni di comuni, definizione di nuove autorità urbane e/o metropolitane, nonché l’emergere di un nuovo impegno alla cooperazione nei processi di pianificazione. I processi di rescaling possono assumere diverse forme: un trasferimento bottom-up delle responsabilità di pianificazione dal livello locale a livelli più alti o, al contrario, la devoluzione di responsabilità, risorse e competenze dal livello nazionale e regionale a quello locale.

I processi di governance rescaling hanno generato un considerevole dibattito – in particolare nelle aree metropolitane – connesso ad un’ampia serie di questioni: Quale ente è attrezzato in modo migliore per affrontare la pianificazione di area vasta? Come possono essere motivati i processi di pianificazione che travalicano i confini amministrativi? Come questi possono essere legittimati?

Il Regional Design consiste nel prefigurare possibili configurazioni spaziali di area vasta attraverso l’uso di visioni, anche nella forma di metafore. Vision e metafore sono profondamente correlati alle specifiche condizioni territoriali e geografiche e mettono alla prova la pianificazione tradizionale attraverso la definizione e ridefinizione dei confini, spesso al di fuori dei limiti istituzionali.

Le pratiche di visioning e regional design sono diffuse in molti paesi europei: in alcuni, come l’Olanda, sono un requisito formale alla base dei processi di pianificazione; in altri, sono pratiche volontarie volte a superare i limiti della pianificazione di sistema e migliorare le performances della pianificazione strategica.

La conferenza SHAPING REGIONAL FUTURES traguarda i processi di governance rescaling in atto in Italia e in Europa attraverso due assunti principali, inerenti il ruolo del design e del visioning per:

  1. rendere visibile la città metropolitana attraverso il riconoscimento e la comprensione delle dinamiche spaziali, funzionali e socio-economiche, che spesso travalicano i confini amministrativi;
  2. delineare futuri possibili per definire una vision strategica forte e condivisa, capace di contribuire alla definizione di agende urbane condivise che cercano di connettere gli obiettivi più ampi della pianificazione con trasformazioni spaziali concrete

L’analisi delle relazioni tra regional design, visioning e governance rescaling verrà affrontata in un’ottica comparativa, capace di cogliere le diversità delle culture e dei sistemi di pianificazione, delle esperienze di governance di area vasta e di capacity building e, al tempo stesso, di delineare il contributo e le perfomrances delle pratiche di regional design e visioning.

La conferenza si inserisce all’interno di un percorso che unisce l’Università di Firenze, la Delft University of Technology (TU Delft) e la Munich University of Technology (TUM) e prosegue una riflessione accademica sulle interrelazioni tra regional design e pianificazione che ha avuto inizio nel 2014, nell’ambito di una prima conferenza organizzata da TUM, i cui esiti possono essere consultati qui. La conferenza del 2017 rappresenta un’occasione per ampliare un network che unisce un numero crescente di studiosi e professionisti con esperienza e interesse nel campo del regional design, del visioning e della governance cooperativa.